ATCL Magazine | “Artes Mechanicae”, a Viterbo una mostra sulle macchine sceniche
2531
post-template-default,single,single-post,postid-2531,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.0,vc_responsive

“Artes Mechanicae”, a Viterbo una mostra sulle macchine sceniche

La compagnia Mirabilis Teatro Societas presenta la mostra “Artes Mechanicae”. All’interno degli spazi del foyer del Teatro dell’Unione di Viterbo, il curatore Luciano Minestrella propone un’esposizione di modelli di macchine sceniche che ripercorre la storia di quest’arte: dai maestri fiorentini del rinascimento fino ad arrivare alle opere realizzate dallo stesso Minestrella e dalla sua compagnia. Un lavoro artigianale che vede la sua matrice nella manualità e nella conoscenza del materiale trattato: il legno. Non solo un processo di riscoperta storica, ma un modo per indagare la valenza nel teatro contemporaneo delle macchine sceniche, intese come più che semplici accessori, ma come elementi centrali e imprescindibili per stupire il pubblico e per veicolare un messaggio.

“Artes Mechanicae”, a Viterbo una mostra sulle macchine sceniche

-interviste